CARAIBI E AMERICA CENTRALE
Tutte le piante Arabica dei Caraibi e delle Americhe discendono da una pianta trafugata da De Clieu in Martinica dal giardino di Re Luigi XIV.

COSTA RICA
I caffe' costaricani hanno il gusto più forte tra tutte le varietà centroamericane: il sapore è molto ricco, corposo e fortemente acido. I migliori caffe' provengono dalle montagne della costa pacifica.

GIAMAICA
I più pregiati caffe' giamaicani sono quelli d'alta quota.
La varietà più rara è la Blue Mountain che cresce in piantagioni controllate dal governo.
I chicchi tostati danno una bevanda dolce, aromatica, leggermente acida e molto corposa.
Altri caffe' presenti nell'area sono il Prime Washed, il “Jamaican Mountain Choice” e “l'High Mountain”.

GUATEMALA
I caffe' di questo paese si distinguono per il sapore quasi affumicato e l'alta acidità.
I chicchi hanno un aspetto non esattamente perfetto. Prendono solitamente il nome dalle regioni di montagna dove crescono, ad eccezione del “Maragogipe” che cresce di solito in zone pianeggianti e ha un chicco gigantesco.

HAITI
Le varietà di questo paese di solito vengono tostate scure e la maggior parte viene venduta in Francia e in Italia.
I caffe' haitiani hanno un sapore pieno e leggermente dolce, poco acido.
La varietà “Port au Prince” può avere un aroma pungente e lasciare un sapore piccante.

MESSICO
I caffe' messicani sono ricchi, corposi e leggermente acidi, con un aroma fragrante. Le qualità migliori sono quelle che crescono in alta quota.

SUD AMERICA
L'introduzione del caffe' in Sud America risale al 1700, per opera delle colonie olandesi e francesi.
Successivamente i semi di caffe' vengono trafugati e trasportati in Brasile. Oggi il caffe' viene coltivato in molti paesi del Sud America grazie alle sue condizioni climatiche.

BRASILE
Il Brasile è il maggior produttore al mondo di caffe' della specie Arabica. Da ricordare il “Bourbon Santos” che produce una bevanda gradevole dal sapore delicato ed è adatto per fare le miscele.
Altre tipologie di caffe', specialmente quelle appartenenti alla classe dei “Rio”, sono più aspre e talvolta acri.
Un altro caffe' importante è il “Maragogipe” famoso per i suoi chicchi giganti, prodotto dagli alberi derivati da una mutazione botanica di Arabica.

COLOMBIA
Grazie alle proprietà morfologiche del terreno e ad un clima costante, è il secondo produttore di caffe' al mondo e il primo in fatto di qualità. La migliore varietà è la “Medellin”, corposa, molto ricca e leggermente acida.
Una rarità è il “Vintage Colombian”, caffe' che viene prodotto da chicchi invecchiati otto anni prima della tostatura e che danno un sapore pieno e quasi sciropposo.

VENEZUELA
Le qualità venezuelane più pregiate crescono al confine con la Colombia e sono tra le migliori del mondo, pur essendo tra le meno conosciute.
Le varietà “Merida” e “Caracas” sono molto popolari in Europa: esse hanno un'acidità ridotta e sono poco corpose.

AFRICA ED ARABIA
L'Africa sta assumendo un ruolo sempre più importante nella produzione mondiale di caffe'.
Sebbene la qualità Arabica sia originaria dell'Etiopia è curioso come il 75% dei caffe' africani sia costituito da chicchi della specie Robusta.
Quest'ultima è più resistente alle malattie e dà una resa più elevata dell'Arabica.
Angola, Costa D'Avorio e Uganda sono i maggiori produttori africani di Robusta.
Gli unici paesi africani che producono solo l'Arabica sono l'Etiopia e il Kenia.

ANGOLA
Pur essendo un produttore di caffe Robusta esporta una piccola quantità di Arabica, “Andulo” o “Gando”, dal sapore neutro adatto per miscele.

ETIOPIA
In questo paese il caffe cresce ancora spontaneamente e viene raccolto dalla popolazione locale ed essiccato al sole. Questo caffe prende il nome di “Djimmah” ed ha un gusto speziato e leggermente piccante. Una varietà rara è l'“Harrar” o “Moka etiope”.
Molto simile al vero “Moka” produce una bevanda rosso cupo ed ha un sapore pieno, forte e vinoso.

KENYA
I caffe kenyoti sono corposi e acidi. Il “Kenya AA” è la varietà migliore. è molto richiesta nel settore del “Gourmet” o “Speciality Coffee”.

TANZANIA
I caffe della Tanzania non si usano per miscele, vanno bevuti puri e neri. Vinosi, aciduli e dolci, gli Arabica tanzanesi più pregiati sono quelli prodotti nei pressi del Kilimanjaro, mentre una vera rarità è il caffe dai chicchi rotondi.

YEMEN
Il “Moka”, uno dei caffe Arabica più classici, proviene solo dallo Yemen.
Sebbene il chicco sia irregolare e brutto a vedersi, produce un succo straordinario, piccante, dolce-amaro e molto corposo.

ASIA E HAWAII
Il maggior produttore di caffe in Asia è l'India che coltiva sia Arabica che Robusta, mentre Giava, Sumatra e le Hawaii sono stati tra i primi produttori mondiali.

GIAVA
L'Arabica di Giava è considerata forse una delle più delicate e raffinate del mondo.
Le qualità migliori di questa varietà sono molto corpose, hanno scarsa acidità e un aroma speziato.

HAWAII
Tutte le qualità sono eccellenti, dal gusto molto corposo e dolce, ma mai sciropposo.
Il caffe' viene coltivato sui pendii del vulcano di Manua Loa ed è chiamato “Kona”.

INDIA
Gli Inglesi sono i maggiori importatori di caffe' indiano; la varietà più comune è la “Mysore”, caffe' molto scuro, corposo, acidulo. Altre qualità sono: l'Arabica monsonato e l'Arabica Cherry.

SUMATRA
caffe' ricchi, dolci e moderatamente acidi, la migliore qualità è il “Mandheling”.








il chicco di caffe - la storia del caffe - la crescita del caffe - le varieta del caffe - il caffe in grani:la raccolta -
il caffe arabica tostato - caffe arabica, caffe robusta - caffe decaffeinato - caffe tostato - la tostatura del caffe

Copyright Info - Legal Notices - Cookie Policy

Caffe - Caffe espresso - Azienda - I Caffe - Contatti - Il caffe, l'espresso e le macchine - Novità - Saquella nel Mondo - Advertising - Area Business